Globalmagazine

DPCM e colori regionali: giallo, arancione, rosso, per ogni colore una soluzione!

In piena seconda ondata di Covid-19, con l’incertezza che regna sia tra i cittadini sia tra le imprese italiane, è arrivata la definitiva suddivisione per colore delle regioni italiane. In particolare, ecco le limitazioni dell’ultimo DPCM in ordine crescente di gravità e le relative regioni di pertinenza:

Regole nelle zone GIALLE: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto, Province di Trento e Bolzano
✅Limitazione della circolazione delle persone, coprifuoco, dalle 22 alle 5.
✅Ritorno autocertificazione e per uscire dopo le 22 occorrerà provare di doverlo fare per ragioni di lavoro, necessità e salute.
✅Chiusura dei musei e delle mostre.
✅Didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, salvo attività laboratori in presenza; per le scuole elementari e medie e per i servizi all’infanzia attività in presenza.
✅Nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, ad eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.
✅Coefficiente di riempimento massimo del 50 per cento sui mezzi pubblici di trasporto.
✅Chiusura di bar e ristoranti alle 18, resta l’apertura per il pranzo della domenica.
✅Chiusura dei corner scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie.
✅Fortemente raccomandato a tutti, per tutto l’arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio o per motivi di salute.

Regole nelle zone ARANCIONE: Puglia e Sicilia
✅Vietato ogni spostamento, in entrata e in uscita, dalla Regione (salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza). Saranno consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita, e sarà consentito il rientro nel proprio domicilio o nella propria residenza.
✅Vietato ogni spostamento in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel proprio comune.
✅Sospese le attività dei servizi di ristorazione, fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie. Escluse le mense, il servizio catering e la ristorazione a domicilio.

Regole nelle zone ROSSE: Lombardia, Piemonte, Val d’Aosta e Calabria
✅Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione e anche all’interno del territorio stesso (sempre salvo necessità e urgenza).
✅Chiusi i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole.
✅Chiusi i mercati di generi non alimentari.
✅Chiusa l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22 la ristorazione con asporto.
✅Sospese le attività sportive, anche svolte nei centri sportivi all’aperto.
✅E’ consentito svolgere individualmente attività motoria (passeggiate) in prossimità della propria abitazione, nel rispetto delle distanze.
✅Attività scolastica in presenza solo per scuola dell’infanzia, elementare e prima media.

Il colore assegnato alla propria regione dipende da 21 parametri e potrà variare a seconda dell’andamento dei contagi; in ogni caso però, è bene prepararsi a qualunque tipo di scenario, soprattutto se in zona gialla, in modo da affrontare con meno preoccupazioni le inevitabili limitazioni e disagi.

Per prima cosa dunque occhio allo Smart Working, modalità di lavoro che dovrà comunque essere preferita dove possibile; potete inoltre approfittare di questo particolare momento per avviare il tanto desiderato upgrade del gestionale della vostra azienda, adottando un nuovo, efficace nonché molto più produttivo software ERP; ultima, ma non per importanza, la possibilità di dare un vero e proprio boost alle vostre vendite online tramite la Marketing Automation da integrare nel vostro e-commerce.

Per queste ma anche per altre e più specifiche richieste di consulenza non esitate a contattarci: anche questa volta non abbiamo alcuna intenzione di lasciarvi da soli!

CONDIVIDI

Vedi anche

Microsoft Win

Addio a Windows 7 e Office 2010: ecco i software che verranno “abbandonati” nel 2020

Quando si parla di upgrade importanti che coinvolgono il principe dei software, ovvero il sistema …