Il backup, “quella cosa che dovevi fare prima” – Seconda puntata

Dopo aver affrontato in generale l’importante tema del backup nella prima puntata di questa breve ma intensa inchiesta, oggi proveremo a chiudere il cerchio provando ad immaginare situazioni e contesti diversi nei quali però, in modi certamente peculiari, diventa comunque fondamentale affidarsi ad un buon sistema di backup.

CASO 1: PERSONA SINGOLA CON UN PC, USO PROFESSIONALE INTENSO

Si tratta forse della situazione più semplice da immaginare per la quale, d’istinto, l’ipotesi di affidarsi ad un servizio professionale di backup forse sembra addirittura esagerata. Eppure, basta un attimo addentrarsi nelle ipotesi di utilizzo per vedere quanto importante sia la sicurezza anche a questo livello!
Immaginiamoci uno scrittore famoso, ad esempio Stephen King, seduto davanti al suo computer (o Mac, poco importa), intento a scrivere il suo prossimo capolavoro. Ovviamente il software di videoscrittura utilizzato salva tutto in automatico sull’hard disk e, per sicurezza, anche su un servizio cloud gratuito, in modo da averne una copia a disposizione ovunque nel mondo.
Nel fare ordine ai file, per errore il maestro cancella la bozza di un testo indispensabile per chiudere il libro, ma lì per lì l’autore non ci fa caso. In background, il servizio cloud si sincronizza ed elimina definitivamente il file. Morale della favola? Se avesse avuto attivato un servizio di backup professionale, avremmo avuto un altro capolavoro da leggere!

CASO 2: LIBERO PROFESSIONISTA, DUE PC IN RETE

L’avvocato Perry Mason ha due PC in studio, un portatile che usa in maniera esclusiva portandoselo anche a casa e un fisso a disposizione della segretaria. Sono collegati in rete e hanno delle cartelle condivise per comodità, ad esempio quella con l’elenco degli appuntamenti, oltre al calendario delle udienze.
I documenti più delicati vengono salvati dall’avvocato su un hard disk esterno che però, accidentalmente, cade e si rompe. L’avvocato si ripromette di acquistarne un altro a breve ma per via dei troppi impegni posticipa il suo acquisto; nel frattempo uno strano virus però invade il suo pc e si comporta in maniera totalmente imprevedibile, spedendo file a caso della cartella documenti ad indirizzi a caso della rubrica mail*. La sua sicurezza è compromessa del tutto, ma anche l’attività lavorativo e la credibilità professionale sono a rischio; sarebbe bastato avere a disposizione un backup del giorno prima per ripristinare in poco tempo la piena funzionalità del PC.

*esempio realmente accaduto

CASO 3: PICCOLA AZIENDA CON SERVER CENTRALE

Il server dell’azienda contiene i dati di clienti, fornitori, statistiche di vendita, schede dei dipendenti e dei soci. Non sono tantissimi, è vero, e spesso i clienti si conoscono fisicamente uno ad uno, instaurando anche un rapporto umano. Il guasto del server produce però un immediato stop della produzione, perché è vero che i dati principali (documenti e database) sono stati salvati su una soluzione esterna, ma il tempo di ripristinare la macchina, reinstallare i software e far ripartire la produzione al 100% è lungo e ha costi non indifferenti, inclusi quelli del personale costretto a stare fermo con le braccia conserte. Con un sistema professionale di backup, in un paio d’ore al massimo tutto si sarebbe risolto con il sorriso!

CASO 4: GRANDE AZIENDA CON NECESSITA’ DI SERVIZI IN CONTINUITA’

Offrire un servizio che dovrebbe essere attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 è impegnativo e costoso. Soprattutto quando, inevitabilmente, i sistemi vengono afflitti da problemi che ne impediscono la fruizione per tempi anche abbastanza lunghi. A certi livelli infatti non basta avere a disposizione backup integrali del sistema il cui ripristino comporta comunque uno stop del servizio, anche se di poche ore. Sarebbe bastato attivare un servizio di backup professionale per avere il pressoché immediato ripristino delle funzionalità del sito anche dopo un grave problema tecnico!

Con questi esempi pratici abbiamo voluto chiudere la nostra piccola inchiesta, svolta insieme ai tecnici di Globalsystem, sul mondo del backup e della sicurezza in ambito aziendale. Da quello che abbiamo potuto comprendere, in questo ambito non esiste una soluzione ideale per tutti ma esistono al contrario esigenze specifiche che possono essere soddisfatte con un’accurato lavoro di consulenza. Il nostro consiglio finale è dunque quello di non sottovalutare la questione backup, perché i problemi prima o poi possono davvero capitare a tutti.

CONDIVIDI

Vedi anche

Global Magazine

Lotta alla sindrome del “Carrello abbandonato”, con la Marketing Automation un aiuto concreto per il proprio business

Quella del “Carrello abbandonato” è una delle situazioni riguardanti il mondo dell’e-commerce che non riusciremmo …